CIAMBELLA SALATA AL PESTO

CIABELLA SALATA AL PESTO

Da quando ho comprato il Fornetto Versilia per la cottura fuori forno delle mie “torte” dolci e salate non posso più farne a meno! Conoscete questo metodo di cottura alternativo? Si tratta di una pentola-stampo con un buco centrale, dotata di coperchio forato e comodi manici. È fatta in alluminio e si usa sui fornelli: niente di più pratico e facile! Permette di risparmiare sui costi dell’elettricità ed è un valido alleato in estate, quando con le temperature da capogiro nessuno ha voglia di accendere il forno.

CIAMBELLA SALATA AL PESTO

Come vi dicevo, con questa speciale pentola è possibile preparare qualsiasi piatto dolce e salato anche sui fornelli. Dai lievitati alle verdure, dalle torte ai muffin… insomma, qualsiasi cosa voi cuociate in forno, nel fornetto si può! Io oggi vi propongo una ciambella rustica al pesto, arricchita da olive taggiasche e feta. Un ottimo spezza-fame, ma anche un antipasto sfizioso da servire con salumi e formaggi. Io la uso a fette come sostituito del pane per accompagnare insalatone e contorni vari a base di verdure ed è sempre un successo. Preparata con yogurt che le impedisce di seccare restando morbida per giorni attira tutti con il suo inconfondibile profumo di basilico… Provare per credere!


CIAMBELLA SALATA AL PESTO CON
OLIVE TAGGIASCHE E FETA

Difficoltà: facile

INGREDIENTI 

  • 400 gr di farina tipo 1
  • 200 gr di farina 0
  • 6 uova
  • 220 gr di yogurt greco
  • 70 gr di olio di semi
  • 180 gr di latte
  • 2 cucchiai colmi di pesto
  • 60 gr di parmigiano grattugiato
  • una bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • 100 gr di feta
  • 50 gr di olive taggiasche
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

In una ciotola mescolate bene tutti gli ingredienti liquidi (yogurt, uova, latte, pesto e olio). A parte, fate lo stesso con quelli secchi (farine, parmigiano, sale e lievito) e poi uniteli a quelli liquidi e mixate bene con una spatola o un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo (che risulterà abbastanza compatto e appiccicoso). Versate nell’impasto la feta fatta a pezzetti e le olive e mischiate ancora.

Imburrate e infarinate bene la pentola fornetto, versateci dentro il composto e coprite. Una volta posizionato il fornetto sul fornello medio con spargifiamma, cuocete a fiamma media per 5 minuti, poi a fiamma bassissima per 15 minuti e infine a fiamma medio-bassa per altri 45 minuti. Non aprite mai il coperchio del fornetto e fate la prova stecchino attraverso i fori. Se usate uno stampo classico, infornate in forno ventilato già caldo a 200° per 35 minuti e poi altri 15/20 minuti in forno statico a 180°. Fate sempre la prova stecchino perché i tempi dipendono dalla grandezza dello stampo e quindi dallo spessore della ciambella. Sfornate quando lo stecchino viene fuori asciutto, lasciate raffreddare e poi sformate.

CIAMBELLA SALATA AL PESTO

NOTE

  • Se non avete la farina 0 e quella di tipo 1, usate direttamente 300 gr di farina 00.
  • Per chi non gradisce il formaggio è possibile sostituire la feta con dei pomodori secchi sott’olio a pezzetti.
  • La ciambella si conserva morbida a temperatura ambiente avvolta in un foglio di alluminio.

 

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

5 pensieri su “CIABELLA SALATA AL PESTO

    • Sara ha detto:

      Ciao cara! Purtroppo la pentola fornetto è solo in alluminio perché è leggero, non arrugginisce ed è un ottimo conduttore, ma posso rassicurarti dicendo che se il contatto con il cibo non supera le 24 ore (e direi che ci siamo abbondantemente visto che la cottura dura solo un’oretta) non si rischiano contaminazioni. Inoltre si tratta quasi sempre di prodotti della panetteria, che sono a basso potere estrattivo (diversamente da cibi acidi come il pomodoro o particolarmente salati). Inoltre non bisogna dimenticare che le pentole in alluminio vengono anodizzate… Ti lascio questo articolo molto interessante: https://ilfattoalimentare.it/pentole-alluminio-lettera.html. Un bacio! PS diversamente puoi cuocere questa ciambella in forno 🙂

      Mi piace

    • Sara ha detto:

      Ho trovato altri estratti interessanti che ti lascio qui 🙂 :

      “Solo se l’alluminio tocca l’alimento per meno di 24 ore la temperatura di conservazione non conta, ma oltre quel limite il contenuto va refrigerato o congelato (anche se, negli esperimenti dell’ISS, il passaggio era minimo anche dopo dieci giorni in frigo ); se il prodotto rimane a lungo a temperatura ambiente, l’alluminio può essere scelto solo per cibi che non lo “assorbono” come caffè, spezie, cereali, legumi secchi…

      Gli alimenti più a rischio

      Il rischio di trasferimento aumenta con alimenti molto acidi o salati come quelli che contengono aceto, succo di limone o i prodotti sotto sale tipo acciughe o capperi, che quindi non vanno messi in contenitori o carta d’alluminio; anche le alte temperature favoriscono il passaggio, quindi se si usano pentole in alluminio è meglio togliere il contenuto dopo la cottura, mentre le vaschette vanno congelate o messe in frigo entro 24 ore.”

      Mi piace

  1. lepastelbleu ha detto:

    carissima Sara, grazie per la tua riposta e scusa il ritardo della mia…ho avuto un terribile mal di schiena e sono stata pochissimo al computer. Molto interessante quello che mi scrivi, vedrò di leggere tutto con migliore cura. Conosci le pentole di coccio del sud della <Spagna, quelle spesse spesse dove tutto cuoce meravigliosamente? si trovano nei negozi bio, se ti interessa saperne di più vedo di recuperare il nome esatto, io da anni cuocio quasi esclusivamente lì dentro. Un bacione a te! ora mi guardo l'insalata con la pesca…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...