PANFOCACCIA ALLA ZUCCA

PANFOCACCIA ALLA ZUCCA CON SQUACQUERONE E CIPOLLE CARAMELLATE

Ottobre è o non è il mese della zucca? E io la amo così tanto da metterla ovunque! Ora non mi fermo più alle vellutate e ai dolci, sono passata direttamente ai lievitati… in fondo ha un colore così bello e allegro che anche da solo renderebbe appetibile qualsiasi pietanza! Siete d’accordo con me?

PANFOCACCIA ALLA ZUCCA

Allora… prendete nota della ricetta che sto per proporvi perché, ve lo garantisco, diventerà un vero jolly! Questo panfocaccia, preparato con la zucca al posto delle patate, è buono da farcire o per accompagnare formaggi, salumi e confetture di ogni tipo e rientra nella categoria dei senza impasto, quindi basterà mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola con l’aiuto di un cucchiaio e il gioco è fatto. La lunga lievitazione e l’alta idratazione vi permetteranno inoltre di ottenere un panificato estremamente soffice e leggero, complice anche la cottura nella fantastica pentola fornetto. Voi, però, potete anche optare per la cottura in forno…

E se poi ci sono squacquerone e cipolle caramellate a far da contorno, cosa ve lo dico a fare… : l’aperitivo è presto servito!


PANFOCACCIA ALLA ZUCCA
CON SQUACQUERONE E CIPOLLE CARAMELLATE

Difficoltà: facile

INGREDIENTI 

Per il panfocaccia:

  • 200 g di farina tipo 1
  • 100 g di farina manitoba
  • 1 g di lievito di birra secco
  • 6 gr di sale
  • un cucchiaio e mezzo di olio evo
  • 290 gr di zucca cruda senza buccia
  • 120 ml d’acqua

Per le cipolle caramellate:

  • 500 g di cipolle rosse
  • 40 g di zucchero semolato
  • 40 g di zucchero di canna integrale
  • 125 g di acqua

PROCEDIMENTO

Mischiate in una ciotola le farine con il sale e il lievito. Aggiungete anche l’olio e la purea di zucca e iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno. Unite ora l’acqua e girate ancora fino ad ottenere un panetto molle ed appiccicoso. Coprite la ciotola con pellicola trasparente e fate riposare a temperatura ambiente (in autunno/inverno, dunque a non oltre 22 gradi) per 18 ore circa.

PANFOCACCIA ALLA ZUCCA

Successivamente, praticate delle pieghe in ciotola a libro o con le mani bagnate d’acqua oppure con l’aiuto di un tarocco. Questo servirà a rafforzare la maglia glutinica e a dare più struttura all’impasto. Versate dunque su una spianatoia molto ben infarinata e con un tarocco o mani ben infarinate ottenete una sorta di salsicciotto (senza sgonfiarlo eccessivamente) che andrete subito a riporre nella pentola fornetto imburrata e infarinata. In caso di cottura in forno, dopo le pieghe in ciotola, versate direttamente l’impasto su una teglia coperta con carta forno e stendetelo con le mani ben infarinate senza sgonfiarlo eccessivamente.

Qualsiasi sia il metodo di cottura scelto, coprite ancora una volta con pellicola per alimenti e lasciate lievitare un’altra ora e mezza o due in forno spento con luce accesa. Trascorso il tempo di riposo, coprite la pentola fornetto e cuocete su fornello medio a fuoco medio basso per una quarantina di minuti. Fate sempre la prova stecchino. Lasciate raffreddare e poi sformate. In caso di cottura in forno, versate sulla superficie un’emulsione preparata con un po’ d’acqua, olio e sale e affondate delicatamente le dita nell’impasto per ricreare le classiche fossette. Cuocete a 200° in forno statico fino a doratura (dipende dallo spessore della focaccia).

Per le cipolle caramellate, mondate e sbucciate le cipolle e poi fatele a rondelle. Versatele in una ciotola capiente e uniteci gli zuccheri, mescolate bene e trasferitele in una padella antiaderente. Aggiungete anche l’acqua e cuocete su un fornello grande a fuoco basso per un’oretta circa mescolando delicatamente di tanto in tanto.

Servite il panfocaccia con le cipolle caramellate e dello squacquerone o altro formaggio fresco a pasta molle a vostra scelta.

PANFOCACCIA ALLA ZUCCA

NOTE

  • Se volete preparare il panfocaccia in meno tempo, usate il doppio del lievito e fate lievitare per la metà delle ore previste.

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

2 pensieri su “PANFOCACCIA ALLA ZUCCA CON SQUACQUERONE E CIPOLLE CARAMELLATE

  1. lepastelbleu ha detto:

    mi intriga tantissimo! io adoro la zucca ma non posso mangiare glutine…come sostituire la farina? ho in casa la macina per farmi la farina (la conosci? si chiama Komo Fidibus ed è una cosa straordinaria!) ma quelle senza glutine non lievitano! non riesco MAI a mangiare un bel pezzo di pane lievitato…sigh! hai idee a proposito? grazie!

    Piace a 1 persona

    • Sara ha detto:

      Ciao carissima! Lo so purtroppo che i lievitati senza glutine sono molto complessi, soprattutto se si vogliono usare solo farine naturali. Io consiglio di provare con un mix di farina di riso e quinoa e anche un po’ di amido di tapioca…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...