PANE RUSTICO CON SEMI DI LINO A LIEVITAZIONE NATURALE

PANE RUSTICO CON SEMI DI LINO A LIEVITAZIONE NATURALE

Oggi vi parlo di un pane buonissimo che ho preparato qualche tempo fa con la ricetta inviatami dalla mia amica Nicoletta del blog Bread and Butter. Vi avevo già parlato di lei qui, dunque sapete che è una vera e propria maga dei lievitati, l’unica che abbia la pazienza di seguirmi e consigliarmi quando decido di avventurarmi in questo mondo… e vi assicuro che di pazienza con me ce ne vuole tanta! Da quando mi è stata donata la pasta madre, infatti, anch’io ogni tanto provo a fare il pane in casa. Ogni volta è una grande soddisfazione, ma anche una bella sfida! La lievitazione naturale ha i suoi misteri e i suoi tempi e bisogna fare davvero tanta pratica prima di capirla a fondo. In tal senso io ho ancora una lunga strada da percorrere e ogni aiuto e suggerimento di Nicoletta è sempre ben accetto. Ma adesso vi lascio subito alla ricetta di questo fantastico pane rustico con semi di lino che sono sicura vi piacerebbe tantissimo, per non parlare del suo profumo che fa letteralmente capitolare tutti! Come si fa a resistere al pane appena sfornato? Ditemelo perché io non ho ancora capito come starne alla larga!

PANE RUSTICO CON SEMI DI LINO A LIEVITAZIONE NATURALE


PANE RUSTICO CON SEMI DI LINO
A LIEVITAZIONE NATURALE

INGREDIENTI

  • 400 g di farina forte tipo 2 (w 400/420)
  • 80 g di pasta madre solida
  • 300 g di acqua a t.a.
  • 10 g di sale
  • semi di lino a piacere

PROCEDIMENTO

Mettete la farina e la pasta madre in planetaria e iniziate ad impastare con la foglia aggiungendo poca acqua per volta. Aggiungetene ancora quando la precedente sarà stata assorbita e l’impasto si sarà incordato. Aggiungete il sale disciolto nell’ultima parte d’acqua e impastate ancora fino a quando l’impasto non si staccherà prima dalle pareti e poi dal fondo della planetaria restando avviluppato attorno alla foglia (potete aumentare man mano di poco la velocità). Passate ora al gancio, aggiungete i semi a piacere e chiudete l’incordatura. L’impasto sarà pronto quando sarà elastico e farà il velo. A questo punto, se necessario fate uno o due giri di pieghe S&P (uno ogni 15 minuti coprendo a campana tra uno e l’altro, ma è probabile che ne basti uno), poi arrotondate il panetto e riponetelo in una ciotola leggermente oleata e ben coperta con pellicola: deve quasi raddoppiare (70% circa). Trascorso questo tempo, prendete il panetto e formate delicatamente il vostro pane, riponetelo poi in un cestino ben infarinato con la chiusura rivolta verso l’alto, copritelo e mettetelo in frigo per 70 ore circa. Allo scadere delle ore, tiratelo fuori dal frigo e lasciatelo acclimatare per le ore che saranno necessarie (almeno 4). A questo punto, ribaltatelo delicatamente su una leccarda rovente e praticate i tagli sulla superficie. Infornate in forno statico già caldo a 230° per 15 minuti (in questa fase tenete un pentolino pieno d’acqua sul fondo del forno). Successivamente abbassate a 200°, togliete il pentolino e cuocete per altri 15 minuti. In seguito portate il forno a 180° e cuocete ancora per 10 minuti. Gli ultimi 20 minuti cuocete invece sempre a 180° ma in modalità forno ventilato. Una volta pronto, sfornate il vostro pane e lasciatelo raffreddare in verticale.

NOTE

  • Potete anche usare dei semi di girasole e/o di zucca ma l’importante è idratarli qualche ora prima di modo che non assorbano l’acqua dell’impasto (metteteli in acqua e prima di usarli scolateli e tamponateli bene con carta assorbente).
  • Il pane si conserva in un sacchetto per 3 giorni, in alternativa potete congelarlo in sacchetti ermetici.
  • Se avete a disposizione una farina di forza minore, la lievitazione dovrà essere più breve.

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

5 pensieri su “PANE RUSTICO CON SEMI DI LINO A LIEVITAZIONE NATURALE

Rispondi a Alessia di Piattoranocchio Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...