BANANA BREAD AL CIOCCOLATO

BANANA BREAD

Oggi vi parlo del Banana bread ovvero come non sprecare le banane troppo mature che altrimenti finiremmo per buttare via. Vi sarà infatti capitato di avere nel cesto della frutta quelle banane ormai annerite che proprio non riuscite a mangiare ma che, allo stesso tempo, non sapete come utilizzare… La soluzione, per tutti gli “anti-spreco” come me, c’è ed è proprio questo profumatissimo e sostanzioso plumcake.

BANANA BREAD AL CIOCCOLATO

Una ricetta semplice e facile da realizzare, ottima per accompagnare il tè delle cinque oppure con una pallina di gelato alla crema. Vi invito ad offrirlo anche a chi non ama questo frutto perché, ve lo assicuro, non deluderà nessuno. Il Banana bread è così umido, saporitoscioglievole e “croccante” allo stesso tempo che non si può dire di no!

Ma perché questo nome? Perché bread e non cake? La risposta è molto semplice: questo dolce, per la sua consistenza compatta, assomiglia più ad un pane che ad una torta e difatti si taglia benissimo in fette senza “sbriciolare”. Qualcuno ne gradisce una fetta con sopra un generoso strato di crema di nocciole?


BANANA BREAD

Difficoltà: facile

INGREDIENTI (per uno stampo da plumcake medio)

  • 3 banane mature
  • 250 gr di farina (io di solito uso un mix di 00 e farro)
  • 5/6 gr di lievito per dolci
  • 80 gr di burro fuso
  • 2 uova
  • 120 gr di zucchero di canna
  • un pizzico di cannella
  • 40 gr di noci pecan
  • 40 gr di noci pecan
  • 20 gr di latte (se necessario)

Per la versione al cacao:

  • sostituite 20 g di farina con 20 g di cacao amaro
  • sostituite le noci pecan con le gocce di cioccolato

PROCEDIMENTO

Spezzettate le noci e tostatele per qualche minuto in una padella antiaderente facendo attenzione a non bruciarle. Intanto riducete le 3 banane in purea aiutandovi con una forchetta e, quando le noci saranno dorate, mettete entrambi gli ingredienti da parte: li userete in un secondo momento.

BANANA BREAD

In una ciotola setacciate le farine con il lievito (ed eventualmente il cacao) e, a parte, sciogliete il burro nel microonde o in un pentolino e lasciatelo intiepidire. Azionate le fruste elettriche e, in un’altra ciotola, sbattete le uova con lo zucchero e la cannella (quantità a piacere secondo i gusti). Quando il composto sarà gonfio e chiaro, aggiungete anche il burro e la purea di banane continuando a sbattere. Una volta amalgamato bene il tutto, aggiungete gli ingredienti secchi setacciati a più riprese e, se il composto dovesse risultare troppo denso, stemperate con 20 gr di latte e sbattete ancora qualche secondo per unirlo. Per concludere, aggiungete le noci (e/o le gocce di cioccolato) incorporandole con un cucchiaio di legno o una marisa.

Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake e versateci il composto. Infornate in forno statico già caldo a 180° per 40-45 minuti circa (fate sempre la prova stecchino). Fate raffreddare e sformate. I tempi possono allungarsi se avete uno stampo da plumcake piccolo ma profondo.

NOTE

  • È importante che le banane siano mature. È proprio questa caratteristica a rendere il banana bread dolce e profumatissimo.
  • Si può congelare? Sì, ma a fette e solo quando si è raffreddato per bene. Va poi consumato entro tre mesi.

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...