TORTINO AL CIOCCOLATO

TORTINO AL CIOCCOLATO CON CUORE FONDENTE

A grande, anzi a grandissima richiesta arriva su perAmore il tortino al cioccolato con cuore fondente! Quante volte lo abbiamo adocchiato sul menù al ristorante, gustato ad occhi chiusi come si trattasse della più grande prelibatezza al mondo per poi sentir spuntare sul nostro viso un sorriso da orecchio a orecchio? Tante, troppe volte. Da oggi, però, tutto questo sarà possibile anche a casa vostra in pochissime mosse.

Il mi-cuit o coulant che dir si voglia è un dolce di origine francese ormai diffusissimo anche in Italia e oggetto di desiderio dei più golosi. Se ne conoscono mille versioni, comprese quelle al cioccolato bianco e quelle arricchite da frutta secca (lo avete mai provato con granella di pistacchi?). La mia, però, è la versione classica al cioccolato fondente da gustare con una spolverata di zucchero a velo o una pallina di gelato. Le cose semplici, d’altro canto, sono sempre state le mie preferite.

TORTINO AL CIOCCOLATO

Come si fa a resistere ad un dolce così? Ve lo dico io, è impossibile. Il tortino tenta proprio tutti e non c’è dieta che tenga. Se si prepara in casa, poi, qualcuno opterà sicuramente per il bis… Io ci sono cascata, lo confesso, ma sporcarsi i baffi non è mai stato così piacevole!

Calorie a parte, la buona notizia è che preparare questi tortini è semplicissimo e, soprattutto, che gli ingredienti necessari sono quelli che ognuno di noi ha sempre (o quasi) in casa. Burro, farina, uova, zucchero e cioccolato da me non possono mai mancare… e da voi? Che li abbiate già in dispensa oppure no, io non ho dubbi: la vostra casa verrà presto pervasa da un piacevolissimo profumino.


TORTINO AL CIOCCOLATO CON CUORE FONDENTE

Difficoltà: facile

INGREDIENTI (per 4 tortini)

  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 80 gr di burro
  • 2 uova
  • 80 gr di zucchero
  • 20 gr di farina
  • Burro q.b.
  • Cacao amaro q.b.
  • Zucchero a velo

PROCEDIMENTO

Riducete il cioccolato e il burro a pezzetti e poi scioglieteli a bagnomaria: prima il cioccolato e poi, quando sarà completamente sciolto, anche il burro a più riprese (aspettate sempre che sia ben sciolto prima di aggiungerne altro). Mettete da parte e lasciate intiepidire.

Nel frattempo montate con le fruste elettriche le uova assieme allo zucchero e, quando saranno chiare e spumose, aggiungeteci il composto di burro e amalgamate il tutto. Completate con la farina setacciata e mescolate ancora.

TORTINO AL CIOCCOLATO

Imburrate ben bene degli stampini in alluminio (ad es. Cuki) con l’aiuto di un pennello da cucina e poi “infarinateli” con il cacao amaro facendo attenzione a ricoprire anche i bordi. Una volta infarinati per bene, eliminate l’eccesso di cacao mettendo lo stampino a testa in giù e dando dei leggeri colpettini sulla base. Riempiteli per poco più di ¾ e riponeteli in freezer per un’oretta.

Poco prima dello scadere dell’ora, accendete il forno statico a 200°. Quando sarà diventato caldo, infornate per 15 minuti circa. Attenzione: ogni forno è diverso e potrebbero volerci un paio di minuti in più o in meno. Vi consiglio di tirarne fuori solo uno dopo 14 minuti di cottura e di fare subito la prova del cucchiaino per vedere se, rompendolo, fuoriesce il cuore fondente.

Quando sfornate, capovolgete subito il tortino su di un piatto per rimuovere lo stampo. Cospargete con zucchero a velo e gustate subito.

TORTINO AL CIOCCOLATO

NOTE

  • Si possono lasciare i tortini in congelatore ed usarli dopo più di un’ora o addirittura dopo qualche giorno? Sì, ma sempre da crudi.
  • Potete conservare i tortini cotti in frigo ben chiusi con pellicola per alimenti ma ve lo sconsiglio altamente: si tratta di un dolce che va consumato subito proprio per apprezzarne al massimo la scioglievolezza. Mettendo i tortini in frigo questo effetto si perderebbe e pur volendoli rimettere in forno per scaldarli per un paio di minuti si finirebbe per ultimare la cottura annullando l’effetto fondente. L’effetto fondente si ridurrebbe anche lasciando raffreddare i tortini a temperatura ambiente poiché con il loro stesso calore interno continuerebbero a “cuocere” divenendo solidi.

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...