CROSTATA DI MELE E CREMA PASTICCERA

CROSTATA DI MELE E CREMA PASTICCERA ALLA RICOTTA

Finalmente una crostata di mele e crema! Dico finalmente perché era da una vita che volevo prepararne una e questa volta, ispirata anche dall’arrivo dell’autunno, ho pensato fosse giunto il momento di inaugurare la stagione dei dolci con le mele. Che dite, ho fatto bene?

Per l’occasione ho preparato una frolla integrale alle nocciole, con tanta granella croccante a renderla ricca ed aromatica. E siccome mi sentivo ispirata, ci ho aggiunto anche la mia crema pasticcera alla ricotta! L’avete mai provata? No? Beh, dovete farlo subito perché non solo è facilissima da fare ma anche incredibilmente delicata e vellutata. Ormai ne sono totalmente dipendente e con le mele ci sta davvero bene! Io le ho aggiunte a crudo perché volevo ricreare la classica crostata alla frutta, ma anche infornate sono buonissime… anzi ancor più dolci! A voi la scelta, e nel frattempo fiocco ai grembiuli: si corre in cucina!

CROSTATA DI MELE E CREMA PASTICCERA


CROSTATA DI MELE E CREMA PASTICCERA
ALLA RICOTTA

Difficoltà: facile

INGREDIENTI (per una crostata di 20 cm)

Per la frolla alle nocciole:

  • 270 gr di farina tipo 2
  • 125 gr di burro
  • 125 gr di zucchero a velo
  • una bustina di vanillina/ semini di mezzo baccello di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • un uovo
  • 50 g di granella di nocciole

Per la crema pasticcera alla ricotta:

  • 400 g di latte intero
  • una bustina di vanillina / semi di metà bacca di vaniglia
  • scorza intera di metà limone
  • 90 g di zucchero semolato
  • 40 g di amido di mais
  • 2 uova
  • 150 g di ricotta sgocciolata

Per guarnire:

  • 4/5 mele rosse piccole
  • succo di limone q.b.
  • granella di nocciole q.b.
  • nocciole tostate q.b.

PROCEDIMENTO

Per la frolla unite in un mixer (altrimenti fatelo a mano, ci vorrà solo un po’ di tempo in più per sbriciolare il burro) la farina con il burro a pezzetti e azionatelo fino ad ottenere un composto sabbioso. Unite poi anche lo zucchero, il sale e la vaniglia e mixate ancora per distribuirli. A questo punto versate tutto in una ciotola capiente e uniteci prima la granella di nocciole mischiando, e poi l’uovo. Iniziate ad impastare e, quando il panetto inizierà a prendere forma, passate su una spianatoia e completate il lavoro fino a renderlo liscio ed omogeneo. A questo punto appiattitelo leggermente, avvolgetelo in pellicola trasparente e mettetelo a riposare in frigo (almeno per due orette, anche se io di solito lo faccio la sera prima!).

CROSTATA DI MELE E CREMA PASTICCERA

Passato il tempo di riposo, stendete la frolla dello spessore desiderato, ungete leggermente lo stampo con del burro e foderatelo con la frolla facendola aderire bene alle pareti. Rimuovete ora l’eccesso tagliandolo dai bordi, bucherellate con i rebbi di una forchetta e rimettete in frigo per farla diventare freddissima. Dopo un’oretta infornate in forno statico già caldo a 180° nel ripiano basso e fate cuocere fino a doratura omogenea. A questo punto sfornate e lasciate raffreddare il guscio di frolla completamente.

Preparate la crema: mettete il latte assieme alla vanillina e alla scorza intera di limone sul fuoco medio e portate a sfiorare il bollore. Nel mentre mettete in una ciotola lo zucchero, la maizena e le uova. Sbattete bene con le fruste elettriche e quando il latte sarà pronto aggiungetelo in due riprese facendolo passare per un setaccio (dopo aver eliminato la scorza). Mescolate bene con le fruste elettriche, versate il tutto nella pentola e riportate sul fuoco medio mescolando costantemente con una frusta a mano fino a quando non si addensa (ma non troppo). Una volta pronta, versatela in una ciotola e mescolate energicamente con una frusta a mano per farla raffreddare un po’ ed evitare la formazione di grumi. Unite poi la ricotta ben sgocciolata a più riprese mescolando con  le fruste elettriche e alla fine cospargetela con un po’ di zucchero semolato che attirerà a sé l’acqua impedendole di seccare. Mettete da parte.

Quando sia il guscio di frolla che la crema si saranno raffreddati, assemblare la crostata come segue: cospargere la base di frolla con granella di nocciole a piacere, versarci sopra la crema e decorare con fettine di mela (meglio se tagliate molto sottili con una mandolina, che io in questo caso non avevo) precedentemente ripassate nel succo di limone. Completare con nocciole tostate e servire.

CROSTATA DI MELE E CREMA PASTICCERA

NOTE

  • Sconsiglio di saltare la fase del riposo in frigo: lo sbalzo di temperatura, infatti, permetterà alla frolla di non deformarsi in fase di cottura e di essere stesa facilmente.
  • Potete preparare questa crostata anche con la pasta frolla senza burro.
  • Possibili alternative per le mele: spennellarle con un po’ di burro fuso, spolverizzarle con dello zucchero di canna e infornare nuovamente la crostata per una decina di minuti a 170°; oppure: ammorbidirle nel microonde per un paio di minuti prima di sistemarle sulla crostata (una volta ripassate nel succo di limone, aggiungere anche due cucchiaini di zucchero di canna, mischiare e cuocere).
  • La crostata si conserva in frigo per tre giorni circa coperta a campana.
  • Con la frolla avanzata potete preparare dei biscottini perfetti da farcire con una confettura ai frutti rossi.

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

2 pensieri su “CROSTATA DI MELE E CREMA PASTICCERA ALLA RICOTTA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...